Follow by Email

giovedì 17 gennaio 2013

Se rinascerei



Avevo già parlato, in un post passato, di svariati errori linguistici macroscopici, violenze brute alla lingua italiana sancite addirittura, spesso, in tatuaggi con intollerabili quanto sbellicanti sgorbi grammaticali. Ma questo merita addirittura un post solitario, anche considerate le dimensioni dell'intervento tatuatorio
"SE RINASCEREI IN UN ALTRA VITA VORREI INCONTRARTI ANCORA..."
"Se rinascerei", nel campo degli orrori verbali, è già di per sé un colpo da maestro (o forse il maestro avrebbe dovuto dare un colpo, molto forte, al tatuatore alle elementari). Anche l'assenza dell'apostrofo prima di "vita" merita una segnalazione...

Per chi si fosse perso la prima puntata, ecco qui il post "Non si dice"

2 commenti:

  1. forse l'apostrofo prima di "altra"....

    RispondiElimina
  2. Effettivamente hai ragione! Chi di refuso ferisce... :-)

    RispondiElimina